Indesit passa interamente a Whirlpool

Loro Whirlpool (Justin Sullivan/Getty Images)
Loro Whirlpool (Justin Sullivan/Getty Images)

E’ ufficiale: la Indesit, l’azienda leader in Italia nel settore degli elettrodomestici, è diventata definitivamente statunitense. Si è conclusa ieri l’operazione di acquisto da parte dell’americana Whirlpool, avviata lo scorso luglio con l’accordo tra le due società.

Con l’offerta pubblica di acquisto (Opa) obbligatoria totalitaria effettuata da Whirlpool Italia Holdings, la sua partecipazione in Indesit è salita al 97,42% del capitale, pari a 111.234.258 azioni. Ogni azione, come già in precedenza concordato, è stata pagata 11 euro. Per il restante 2,58% del capitale parte ora l’obbligo d’acquisto. Il prossimo 27 novembre saranno comunicati i risultati definitivi dell’offerta.

L’accordo con Whirlpool per la vendita di Indesit, azienda di proprietà della famiglia Merloni e con sede a Fabriano, in provincia di Ancona, era stato raggiunto a luglio. La prima fase della procedura di compravendita ha previsto il passaggio a Whirlpool di una partecipazione del 60,4% in Indesit, per la somma di 758 milioni di euro. Ora, con la conclusione dell’offerta pubblica di acquisto, gli americani possiedono di fatto l’intero capitale sociale dell’azienda marchigiana.

V.B.