Movimento 5 Stelle, dal 13 dicembre al via raccolta firme contro euro

Beppe Grillo (Marco Bertorello/Afp/Getty images)
Beppe Grillo (Marco Bertorello/Afp/Getty images)

Entra nel vivo la campagna no euro del Movimento 5 Stelle, con il portavoce nazionale, Beppe Grillo, che sul suo blog lancia l’iniziativa annunciata nelle scorse settimane: “Segna questa data: 13 dicembre, il giorno di Santa Lucia. Il M5S inizia la Raccolta Firme per la legge popolare per indire il referendum per l’uscita dell’Italia dall’euro”. Secondo il leader pentastellato “l’Italia è in una situazione drammatica, travolta da povertà, corruzione e malaffare”.

“Gli italiani come primo passo devono riprendersi il Paese e la sovranità su di esso, a partire da quella monetaria. È un giorno storico e per il suo successo abbiamo bisogno di tutto il tuo aiuto. Con l’euro siamo condannati al default economico”, scrive ancora Grillo in una lettera aperta ai suoi sostenitori, soggiungendo: “Il 13 dicembre il M5S sarà presente in tutto il Paese con gazebo e i moduli per le firme”.

Banchetti, diffusione di materiale informativo, richieste di suggerimenti, ma anche un sito dedicato alla campagna #fuoridalleuro, in cui – tra le altre cose – “ogni settimana verrà pubblicata la classifica dei banchetti per il referendum Italia in ordine di maggior numero di firme raccolte”: questi i punti di forza della campagna no euro che Beppe Grillo lancia oggi e che prenderà appunto il via sabato prossimo.

Conclude Grillo: “Contro il Sistema, contro le banche, contro le istituzioni finanziarie, contro tutti! Solo grazie alla tua attività otterremo l’uscita dall’euro e il ritorno a un’Italia sovrana! So di poter contare su di te. Grazie per il tuo aiuto”.

 

GM