Sydney, in ostaggio decine di persone

Polizia a Sydney
Polizia a Sydney (Mark Metcalfe/Getty Images)

Venti persone sono tenute in ostaggio da un uomo armato in una cioccolateria Lindt a Martin Place, una piazza del quartiere degli affari di Sydney. Una bandiera islamica a sfondo nero con delle scritte bianco affissa ad una finestra del locale.
La zona è stata chiusa alla circolazione. Le immagini televisive hanno mostrato numerose uomini delle forze dell’ordine in tenuta antiterrorismo circondare il locale. Si sono udite detonazioni somiglianti a colpi di arma da fuoco.
La polizia australiana ha riferito che è in corso un’operazione per un altro incedente accaduto al teatro dell’Opera di Sydney, senza precisare se abbia un qualche legame con la cattura di un gruppo di ostaggi. Lo ha riferito alla France Presse un portavoce della polizia. L’Opera è stata evacuata, secondo i media locali. Il premier australiano Tony Abbott convocato il Comitato di sicurezza nazionale riunendo i componenti del suo governo e i consiglieri della sicurezza. «Tutti gli australiani devono essere rassicurati sul fatto che le forze dell’ordine e della sicurezza sono ben addestrate e agiscono in maniera professionale» ha detto Abbott.

ADB