Industria: crescono gli ordinativi nel mercato interno, il fatturato torna positivo

Operaie al lavoro in una fabbrica (GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)
Operaie al lavoro in una fabbrica (GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Notizie che lasciano intravedere alcuni spiragli di luce, sulla lunga crisi economica italiana. L’Istat comunica che a ottobre gli ordinativi dell’industria italiana sono cresciuti dello 0,1% rispetto a settembre. Si tratta di un incremento modesto, ma comunque un incremento. Analizzando il dato nel dettaglio, tuttavia, quello che salta all’occhio è il buon risultato del mercato nazionale interno, dove gli ordini crescono del +1,5%. Mentre sul mercato estero si registra un calo dell’1,9% che abbassa la media. Gli ordini dell’industria di ottobre scendono tuttavia su base annua, rispetto allo stesso mese del 2013, segnando un -0,2%, anche in questo caso a pesare sono le commesse verso l’estero.

Riguardo al fatturato dell’industria italiana, questo ottobre si registra un +0,4% su base mensile (come ad agosto), con un incremento sia sul mercato interno, +0,4%, sia su quello estero, +0,3%. Mentre su base annua il fatturato rimane ancora negativo, per la quinta volta consecutiva, registrando un -0,7%; con un calo dell’1,4% sul mercato interno ed un incremento dello 0,8% su quello estero.

I dati sono comunque in miglioramento rispetto al mese di settembre, quando il fatturato dell’industria italiana era sceso del 2,2% su base annua e dello 0,4% su base mensile; mentre gli ordinativi dell’industria erano diminuiti dello 0,4% su base annua e uno dell’1,5% su base mensile

A ottobre si conferma la ripresa l’industria degli autoveicoli che, comunica l’Istat, registra una crescita sia del fatturato, a +19,9%, che degli ordini, a +21,8%, su base annua.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito web dell’Istat.

V.B.