background-219809_640

Sapevate che all’interno del vostro cellulare è nascosto un vero e proprio tesoro? Proprio cosi, dentro qualsiasi apparecchio elettronico, compresi i telefonini, vi è la presenza del prezioso e ricercato oro. Infatti questo materiale è un ottimo conduttore elettrico ed fondamentale il suo utilizzo in alcuni dispositivi elettronici come i  dispositivi telefonici mobile, computer, navigatori, ecc…

Avete presente le famose promozioni “Rottama il tuo vecchio cellulare per quello nuovo”, e tutti quei contenitori zeppi di cellulari raccolti in cambio di uno sconto per l’acquisto di uno nuovo, bene, era ed è ancora oggi una doppia azione di marketing perché con questo espediente le aziende riescono, riuscivano, a vendere qualche telefono cellulare e allo stesso tempo recuperare vecchi dispositivi mobile per essere venduti ad aziende specializzate per il recupero di materiali da reciclare, e tra questi materiali la presenza di modestissime quantità d’oro.

Ma a chi conviene recuperare dell’oro da dispositivi elettronici? Sicuramente conviene alle aziende specializzate, appositamente create per questo tipo di lavoro, in quanto dovrebbero essere qualificate, sicuramente attrezzate ed in grado di recuperare in modo semplice e veloce il materiale prezioso od altri materiali meno nobili.
Recuperando dispositivi elettronici di varia natura, le aziende di riciclaggio dei “rifiuti speciali”, posso ottenere un doppio guadagno per recuperare materie meno nobili dell’oro come ad esempio la plastica ed il ferro.

Ma si può recuperare l’oro anche autonomamente? Certo che si,  ma bisogna precisare che senza certi macchinari il recupero totale dell’oro da questi apparecchi elettronici e veramente un operazione lunga, poco equa e pericolosa.
Per recuperare il materiale prezioso dai cellulari bisognerà prima di tutto individuare quali sono le parti in oro o quelle che contengono una traccia d’oro per fare questo bisogna ricorrere all’ausilio di prodotti chimici per separe il metallo prezioso dalle altre componenti non in oro.

Ci sono poi le basette, le lastre, generalmente di colore verde sono attraversate da dei filamenti per la conduzione di elettricità che consentono quindi alle diverse componenti del circuito elettronico di dialogare tra loro. Questi piccoli percorsi sono denominati circuiti elettrici e sono costituiti, almeno per alcune parti del cellulare, da uno strato sottilissimo d’oro, nell’ordine di una paio di micron.
Per la separazione dell’oro dalle basette è necessario l’utilizzo di sostanze chimiche che possono arrecare gravi danni alla salute dell’uomo e sicuramente necessitano di tempo.
Vale quindi la pena perdere del tempo e sorpattutto rischiare sul proprio stato di salute per guadagnare pochi centesimi di euro?
Giovanni Remigare