Barletta (foto pubblico dominio)

Barletta (foto pubblico dominio)

Restano tutte da chiarire le circostanze che hanno portato, nel primo pomeriggio di oggi, due uomini a bordo di una moto a esplodere due colpi di pistola contro il consigliere comunale Pasquale Ventura, capogruppo del Partito democratico, mentre questi entrava nella sua automobile. L’episodio è avvenuto a Barletta. L’uomo è rimasto fortunatamente illeso, mentre i due malviventi entrati in azione sono fuggiti, facendo al momento perdere le loro tracce.

Indagini da parte della Digos e del commissariato di polizia di Barletta stanno provando a ricostruire il movente, ma dai primi elementi raccolti dagli investigatori, si sarebbe trattato di un’intimidazione. Il consigliere comunale, a parte lo spavento, non ha riportato ferite, tanto che non è andato in ospedale neppure per un controllo, secondo quanto si apprende dal locale pronto soccorso. Dopo l’episodio, Ventura è stato sentito nel commissariato dagli agenti della polizia, alla presenza del questore Santa Mennea.

Commentando l’episodio, la presidente della commissione nazionale Antimafia, Rosy Bindi, ha affermato: “Si alza il tiro contro gli amministratori locali. Alcuni cedono al ricatto ma molti resistono, e a questi ultimi devono andare la nostra solidarietà e un impegno che non deve mai venire meno nella lotta ai poteri mafiosi”. Contro Ventura, è in corso un’indagine per corruzione della Procura di Trani per la controversa assegnazione alla ‘Service coop Bat’ del centro sportivo comunale.

 

GM