Corrado Passera (Getty Images)

Corrado Passera (Getty Images)

A quasi un anno dalla nascita del movimento Italia Unica, guidato dall’ex ministro Corrado Passera, si terrà domani all’hotel Rome Cavalieri l’assemblea fondativa del partito che porterà lo stesso nome e che può contare su tremila tesserati iscritti ai 150 circoli, ribattezzati “porte”, sparsi su tutto il territorio nazionale. Passera ha spiegato: “Italia Unica si pone come alternativa credibile alla sinistra di Matteo Renzi e ai populismi della politica di oggi. Si ispira ai valori popolari e liberali e si propone come offerta politica nuova e originale per quei milioni di italiani che disertano le urne perché sconfortati dalla politica o votano rassegnati gli attuali partiti di centrodestra”.

Saranno poi oltre 70 i sindaci di piccole e medie realtà dell’intero territorio nazionale che, insieme ad altre decine di primi cittadini hanno mostrato interesse verso le proposte programmati e politiche; complessivamente saranno duemila poi i delegati che sono attesi da tutta Italia. Nella mattinata, circa 300 tra delegati territoriali e fondatori che procederanno agli adempimenti legali per la formalizzazione del partito, poi ci sarà la nomina di Passera a presidente del nascente partito.

Nel pomeriggio, quindi, l’assemblea aperta a tutti gli iscritti, in cui il coordinatore nazionale di Italia Unica, Lelio Alfonso, descriverà la struttura organizzativa del partito che sarà modellato sulle istanze del territorio. Toccherà poi ad alcuni rappresentati delle “porte” descrivere il lavoro sul territorio, quindi Luca Bolognini, responsabile del programma e coordinatore dei gruppi tematici, introdurrà le prime tre “campagne mobilitanti” di Italia Unica su fisco, imprese e famiglia. In chiusura, l’atteso discorso di Corrado Passera.

“Ridiamo speranza e voce a coloro cui è stata tolta. A quelli che amano questo Paese, che non si rassegnano al declino e che non hanno perso la voglia di impegnarsi”, si legge sul sito del movimento. Chissà l’appeal che questo messaggio avrà sugli elettori.

GM