Meloni-Salvini, prove di intesa via tweet

I tweet di Giorgia Meloni (screenshot)
I tweet di Giorgia Meloni (screenshot)

Fare fronte comune contro Renzi e la troika, ma anche in contrapposizione con quello che è l’attuale centrodestra, che esce senza dubbio sconfitto da questi giorni di votazione per la presidenza della Repubblica, conclusisi con l’elezione al quarto scrutinio e con un larghissimo consenso di Sergio Mattarella, ex ministro democristiano e dei governi D’Alema e Amato: questo l’obiettivo che si sono posti la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e il segretario del Carroccio, Matteo Salvini.

I due leader politici della destra italiana hanno portato avanti, nella giornata di oggi, uno scambio a distanza, via Twitter, in attesa magari di vedersi e lavorare a un’alternativa unica. La più incalzante è la Meloni, che sottolinea: “Il centrodestra è morto. In queste ore se ne celebra il funerale. Noi impegnati a ricostruire un’alternativa credibile all’onnivoro Renzi”. L’ex ministro insiste: “Mentre Berlusconi e Alfano celebrano il funerale del centrodestra, noi lavoriamo per ricostruire il futuro. Matteo Salvini proviamoci insieme”.

Salvini replica prima con un impietoso giudizio su una frase di Angelino Alfano: “Ho votato #Mattarella con gioia”. Cosa non si fa per salvare la poltrona. Poi sottolinea: “Poltronari e riciclati di sinistra? L’Italia merita di più. Io ci sono, noi ci siamo, riprendiamoci il Futuro!”. In precedenza non usa mezzi termini: “Mattarella non è il mio presidente”. La Meloni, da parte sua, non si tira indietro e detta la sua linea: “Urge fronte anti Renzi, anti patto Nazareno, anti Merkel, per l’Italia della sovranità e della produzione”. Infine, lancia l’hashtag #Mattarellanoneilnostropresidente.

 

GM