Sondaggi, la strategia per il Quirinale premia Renzi

Le votazioni per il Presidente della Repubblica (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)
Le votazioni per il Presidente della Repubblica (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

La strategia con la quale il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha gestito l’elezione di Sergio Mattarella quale nuovo Capo dello Stato è risultata vincente: lo sottolinea l’ultimo sondaggio realizzato per Il Tempo da Datamedia Ricerche, istituto diretto da Natascia Turato. Secondo i rilievi, la fiducia nel premier Matteo Renzi aumenta questa settimana di 2 punti percentuale attestandosi al 46%, un’inversione di tendenza rispetto a diverse settimane di segno negativo.

Strategia per il Quirinale che premia anche il Partito Democratico: la formazione di maggioranza relativa infatti aumenta raggiungendo quasi il 37%. Con un più 1,1%, il Pd passa dal 35,7% al 36,8%. Sempre più a fondo Forza Italia: il partito di Silvio Berlusconi cede un ulteriore 0,2% e dal 13% passa al 12,8%. Viceversa, va ancora su la Lega Nord che, con la sua inflessibile linea di ferma opposizione al Governo, aumenta di un +0,3% arrivando al 14%. Subisce la strategia del Quirinale anche il Nuovo centrodestra che dal 3,3% scende al 2,5% (-0,8%).

In flessione anche questa settimana il Movimento 5 Stella che con un -0,4% passa dal 18,5% al 18,1%. Leggerissimi aumenti si registrano sia per Fratelli d’Italia – AN che per Sel, che li collocano rispettivamente al 2,5% e al 4,2%. I due partiti, su fronti opposti, “pagano” l’appoggio a Marine Le Pen e Alexis Tsipras. Stabile l’Udc, che si colloca all’1%. Cresce ancora anche il dato sull’astensione che dal 31,3% passa al 31,5% mentre si registra una leggera diminuzione del dato degli indecisi, pari al -0,3%. Stabile il dato sulle schede bianche o nulle, fermo al 2%.

 

GM