Facebook, quando si muore che fine fa il nostro account?

facebook, testamento facebook
(pixabay)

Ma quando moriremo a chi andrà il nostro account? E’ una questione che da molto tempo interessa gli utenti di facebook o dei social network in genere: cioè vale a dire, cosa succede ai dati che si mettono su internet alla morte del legittimo proprietario? Fino a oggi la vicenda era piuttosto complessa, ma la compagnia di Zuckerberg ha promessi di rispettare le volontà di chi avesse indicato un “erede digitale” nel suo testamento.

Dopo una serie di problematiche tutte molto simili, facebook ha fatto un nuovo passo in avanti. Come si legge sul Wall Street Journal , da oggi ci sarà un’opzione che consentirà agli utenti di designare un erede che, alla morte del proprietario del profilo, possa occuparsi di alcune funzioni.

L’erede non avrà la possibilità di scrivere nuovi post, ma potrà però aggiungere nuovi amici, cambiare foto profilo o scrivere un post che sarà mostrato in cima alla pagina ormai “memoriale”. Si potranno anche scaricare un archivio di foto e post della persona defunta, ma non i messaggi scambiati in chat.

Questa nuova opzione arriverà, naturalmente, prima negli Stati Uniti e poi nel resto del mondo. Ma cosa succede se non si sceglie un erede? Bene, se gli utenti non sceglieranno un “erede”, la piattaforma si limiterà a congelare il profilo, quando gli sarà comunicata la morte del proprietario, lasciando tutto come era fino a quel momento.

Giovanni Remigare