L’Ucraina richiede l’invio al fronte dei caschi blu Onu

Onu in Ucraina
(Menahem Kahana/Getty Images)

Regione del Donbass, zona di conflitto nel sud-est ucraino da un anno a questa parte. Dopo la continuazione dei combattimenti a Debaltseve seguiti agli accordi di Minsk-2 (la prima tregua era stata firmata il 5 settembre scorso), il presidente ucraino Petro Poroshenko ha fatto formale richiesta per l’invio sul territorio di militari dell’Onu (i caschi blu) al fine di assicurare il rispetto del nuovo “cessate il fuoco”. I ribelli filo-russi, per bocca del negoziatore Denis Pushilin, hanno già informato di non essere disposti ad accettare la proposta. Secondo i separatisti, Kiev deve concordare il controllo della frontiera con i miliziani solo dopo le elezioni municipali e la riforma costituzionale. L’ambasciatore russo all’Onu Vitali Ciurkin, intanto, ha dichiarato che “gli accordi di Minsk assegnano la funzione di controllo agli operatori Osce (Organization for Security and Cooperation in Europe) e non all’Onu o alla Ue, quindi le parti devono impegnarsi con maggior determinazione a rispettare quanto sottoscritto, invece di farsi venire sempre nuove idee”. La condizione del conflitto russo-ucraina fatica a entrare in una fase di distensione, considerato che le armi continuano a farla da padrone: ancora oggi sono stati registrati bombardamenti nella roccaforte ribelle di Donetsk e attacchi a colpi di mortaio sulla città costiera di Shirokyne, nella zona di Mariupol.

Intanto, da Londra arriva un nuovo allarme. Secondo Michael Fallon, ministro della Difesa britannico, ci sarebbe “un pericolo reale ed attuale” che la Russia cerchi di destabilizzare Estonia, Lituania e Lettonia,  utilizzando “la stessa tattica aggressiva” usata in Ucraina. A riprova di ciò, solo due settimane fa, alcuni caccia dell’Aeronautica militare italiana in Lituania hanno intercettato un aereo russo che volava sul mar Baltico, vicino allo spazio aereo Nato, con pericolo di sconfinamento. Ieri, invece, due jet britannici hanno intercettato e affiancato fuori dai cieli del Regno Unito due caccia russi che sorvolavano le coste della Cornovaglia.

CM