Shock in Campania, muore dopo caduta da marciapiede

Marciapiede (Spencer Platt/Getty Images)
Marciapiede (Spencer Platt/Getty Images)

E’ morta mentre la stavano trasportando in ospedale, in seguito a una caduta da un marciapiede: è successo a Melito, centro alle porte di Napoli. Stando alle prime ricostruzioni dei Carabinieri di Giugliano, giunti sul luogo dell’incidente in seguito a una segnalazione, la vittima, la 34enne Rita Mombelli, sarebbe caduta inciampando su un pezzo di marciapiede sconnesso, probabilmente a causa della scarsa manutenzione. Trasportata d’urgenza all’ospedale di Giugliano, la giovane donna è lì giunta ormai priva di vita. I militari dell’Arma dei Carabinieri sono ora al lavoro per fare chiarezza sulle dinamiche dell’incidente: sembra infatti davvero assurda l’ipotesi che a determinare la morte della donna possa esser stata la caduta da un marciapiede.

Commentando l’episodio, il sindaco di Melito, Venanzio Carpentieri, ha espresso il proprio cordoglio: “Siamo profondamente addolorati per la improvvisa morte di Rita Mombelli e siamo vicini alla famiglia della nostra giovane concittadina”. Il primo cittadino smentisce però l’ipotesi che a determinare il decesso sia stata la caduta dal marciapiede: “A quanto si apprende la morte della signora potrebbe essere stata determinata da cause naturali e non, come riferito da alcune fonti, da una sconnessione del manto stradale o del marciapiedi, su cui la donna camminava”.

Carpentieri ha infine sottolineato che “in ogni caso attendiamo con fiducia che le forze dell’ordine e la magistratura facciano piena luce su questo drammatico evento”.

GM