Usa, marito percorre 60 km al giorno a piedi per amore della moglie

(Alain Jocard/Getty Images)

Sessantuno anni e non sentirli, grazie alla forza dell’amore per la moglie malata e per il giovane nipote che vivono con lui. La storia di Steve Simoff ha del sorprendente benché non sia unica nel suo genere. L’uomo vive a Davis City, nello Stato dello Iowa (Usa), ma lavora come custode notturno a Osceola, che dista circa 60 km dalla sua abitazione. Da 9 anni percorre la folle distanza a piedi e lo fa per il bene di sua moglie Renee che ha avuto un ictus e due attacchi di cuore e non può muoversi da casa. L’uomo utilizza il denaro guadagnato per pagare le cure mediche della consorte e per portare avanti la famiglia. Steve avrebbe un’auto ma la sua scelta di percorrere la distanza a piedi è dovuta alla volontà di risparmiare sul costo della benzina e utilizzare quel denaro per la famiglia. L’uomo ha raccontato ad alcuni media locali che ogni giorno lascia il suo appartamento intorno alle 3 e 30 di pomeriggio per poter raggiungere il Lakeside Hotel nella città di Osceola, dove lavora per 9,07 dollari l’ora; il suo turno inizia alle 11 di sera. Trasferirsi più vicino a Osceola significherebbe pagare un affitto superiore a quello attuale e la famiglia di Steve non può permetterselo. Alcuni conoscenti per strada a volte si fermano per offrirgli un passaggio “se è fortunato per tre giorni su sei. La domenica è il giorno più difficile – ha detto-; tutto dipende dal tempo e da come si sente la gente quel giorno”. A volte si fa accompagnare a casa da un collega, che lo lascia a circa 12 chilometri dalla sua abitazione. Steve ha reagito con forza alle avversità della vita ed è per questo che ci auguriamo che possa godere di un ottimo stato di salute (e di un ottimo paio di scarpe) il più a lungo possibile .

CM