Meteo weekend: tornano pioggia e neve

Maltempo (CLAUDIO GIOVANNINI/AFP/Getty Images)
Maltempo (CLAUDIO GIOVANNINI/AFP/Getty Images)

Dopo la breve tregua che aveva portato bel tempo su buona parte dell’Italia, lasciando intravedere i primi segnali di primavera, sarà un altro weekend all’insegna del maltempo, soprattutto al Centro Nord, in particolare al Nord-Ovest. Ieri l’aria fredda ha colpito il Sud Italia, con piogge e neve anche sotto i 1.000 metri e un deciso calo delle temperature a causa dei venti di Tramontana e Maestrale. Le condizioni meteo al Sud sono comunque già in via di miglioramento, così come al Centro Italia, dove quasi ovunque è soleggiato. Bel tempo anche su buona parte del Nord. Ma da domani le condizioni meteorologiche peggioreranno.

La bassa pressione scenderà sulla parte centrosettentrionale dell’Italia, con piogge prima al Nordovest e sulla Sardegna, a partire dalla giornata di sabato, che poi si estenderano verso Est la domenica, quando ci sarà un deciso peggioramento. Piemonte e Liguria saranno le regioni più colpite dal maltempo. Qui sono previste anche piogge di forte intensità, con i rischio di allagamenti o dissesti idrogeologici a livello locale. Rovesci e temporali saranno possibili anche sulla Sardegna e sulla Toscana. Le piogge andranno intensificandosi poi su Lombardia, Emilia, Veneto e Trentino. Invece sul Nord-Est più estremo e sul medio versante Adriatico le precipitazioni dovrebbero essere più occasionali. Al Sud è attesa nuvolosità irregolare e di passaggio, senza precipitazioni di rilievo o deboli piogge.

Nevicate sono attese sulle Alpi occidentali e sull’Appennino ligure, anche con accumuli sopra al mezzo metro già dai mille metri di quota. La neve cadrà soprattutto sulle Alpi Marittime e anche su Cuneo. Al Nordovest nevicherà fino ai 600-800m, mentre sul Nordest la neve scenderà oltre i 900-1200m. Le precipitazioni nevose saranno accompagnate da un deciso calo delle temperature.

Anche lunedì è atteso maltempo su tutto il Nord, con piogge diffuse e nevicate sull’arco alpino. Le precipitazioni dovrebero poi spostarsi verso il Tirreno, sulla Sardegna e quindi sulla Sicilia.

 

V.B.