Vitnam caduta

(Youtube)

E’ accaduto in Vietnam. Una morte quasi fiabesca se non fosse terribile. Un bambino di cinque anni rimasto intrappolato nei fili di un grande aquilone è stato portato a un altezza di 20 metri dal vento. Vinto dalla sovrastante forza delle raffiche, terrorizzato, forse anche incredulo, in pochi istanti la sua figura si è rimpicciolita ed è ricaduta al suolo in un attimo. Il piccolo, trasportato d’urgenza al vicino Hoc Mon General Hospital di Ho Chi Minh City, l’ex Saigon, è morto per le gravi lesioni riportate con l’impatto. Il filmato cattura l’attimo in cui il vento improvviso imprime una spinta verso l’alto ad un enorme aquilone rosso, che sembra come prendere improvvisamente vita e si trasformarsi in un predatore. Il piccolo, forse perché rimasto impigliato nelle corde, forse perché istintivamente ha stretto invece di provare a divincolarsi subito, si è ritrovato in pochi secondi ad un’altezza impossibile. Le persone gridano, incredule e inorridite. Lui forse non comprende, è solo un cattivo sogno ora arriva la mamma, avrà pensato. Speriamo la abbia pensato davvero. Pochi istanti ed il piccolo cade, tentando di afferrare nel vuoto qualcosa che non c’era.

Armando Del Bello