Morto il giornalista e politico Gustavo Selva (il video del finto malore)

Gustavo Selva (screeenshot La7 YouTube)
Gustavo Selva (screeenshot La7 YouTube)

Il giornalista e politico Gustavo Selva è morto oggi all’età di 88 anni nella sua casa di Terni. La notizia è stata data dai figli. Selva era malato da tempo. Noto giornalista dei Tg Rai, era entrato in politica nel 1979 eletto all’Europarlamento nelle file della Democrazia Cristiana, incarico confermato nel 1984. Quindi era stato eletto alla Camera e al Senato con Alleanza Nazionale e per poi passare a Forza Italia.

Nato a Imola il 10 agosto del 1926, Gustavo Selva ha iniziato la carriera nel giornalismo come cronista, quindi è diventato inviato speciale e capo della redazione triveneta del quotidiano bolognese L’Avvenire d’Italia dal 1946 al 1956. E’ stato cronista parlamentare per tutte le testate cattoliche del Paese. Nel 1960 è entrato in Rai, per cui ha lavorato come corrispondente da Bruxelles, Vienna e Bonn (quando era ancora la capitale della Repubblica Federale Tedesca); nel 1972 è rientrato in Italia, diventando caporedattore del Telegiornale Rai, all’epoca unico, e conduttore del Tg delle 13.30. Dal 1975 al 1981 è stato direttore del Gr di Radio2 (passato alla storia come “radio belva”). Dal 1981 è stato presidente di “RAI Corporation” a New York. Quindi, dal 1983 al 1984 è stato direttore del Gazzettino. Ha collaborato come editorialista per il “Secolo d’Italia” e per altri giornali.

Selva sollevò uno scandalo quando nel 2007, invitato ad un dibattito televisivo negli studi di La7, finse un malore facendosi portare negli studi televisivi in ambulanza, per non arrivare tardi. Il giornalista raccontò l’episodio candidamente in diretta tv, come se niente fosse, narrando anche una serie di aneddoti e di trucchi da giornalista per raggiungere luoghi interdetti. Il finto malore, però, gli costò una condanna a sei mesi per truffa aggravata ai danni dello Stato.Gustavo Selva lascia una moglie, la seconda, e tre figli.

Qui di seguito il video della trasmissione di La7, in cui Selva confessa di aver simulato il malore per farsi dare un passaggio in ambulanza.