UK: finge di aver subito violenza sessuale, ora è in carcere

Nicole richess Violenza Sessuale
Nicole Richess (Web)

Nicole Richess avrà due e anni e mezzo da passare in carcere e durante i quali poter riflettere su quello che ha fatto. La speranza, visto che soltanto 20 anni, è che abbia agito senza rendersi di conto della gravità di ciò che stava per fare e soprattutto che adesso capisca quello che ha combinato.

Nicole, residente a Bournemouth, nel sud dell’Inghilterra, aveva accusato due soldati inglesi di averla brutalmente violentata dopo una notte di eccessi. In realtà era tutto falso e la ragazza si era inventata la violenza per coprire ciò che aveva fatto in realtà. Secondo la ricostruzione degli inquirenti Nicole ha incontrato i due militari di 23 e 24 anni in una discoteca e dopo una serata a base di alcol e cocaina li avrebbe invitati nel suo appartamento. Qui i tre avrebbero avuto rapporti sessuali senza alcuna violenza né costrizione, ma con la ragazza totalmente consenziente. Il mattino dopo il suo fidanzato scopre tutto e lei resasi conto di cosa aveva combinato si sente travolta dalla vergogna.  Così per non essere lasciata dal fidanzato inventa la storia della violenza sessuale. Si reca alla più vicina stazione di polizia e racconta: “Mi hanno chiesto di avere un rapporto a tre, poi mi hanno afferrata con la forza: hanno iniziato a spogliarsi, io urlavo, ma uno dei due mi aveva immobilizzato”. Il suo fidanzato come i suoi famigliari le credono e lei per due anni diventa la povera vittima di uno stupro. Gli inquirenti però da subito non sono convinti del suo racconto e dopo lunghe e accurate indagini scoprono la verità. La ragazza si era inventata tutto e la notte di sesso era stata del tutto consenziente. Qualche giorno fa la pronuncia del tribunale dopo il processo: condanna di due anni e mezzo di carcere. Una notte di follia e di infedeltà che le è costata davvero cara.

F.B.