La Carità di Francesco nel Venerdì Santo

La Carità del Papa
(Alberto Pizzoli/Getty Images)

«Una Chiesa senza la Carità non esiste» ha  detto spesso Papa Francesco. La parole e i fatti. Nella stesso momento in cui si svolgevano le celebrazioni della  Via Crucis al Colosseo, e la Croce illuminata dalle fiaccole veniva vista dal mondo, mons. Konrad Krajewski l’elemosiniere del Papa e il capo ufficio, mons. Diego Ravelli, hanno portato qualcosa  a circa 300 uomini e donne  vicino San Pietro,  negli angoli delle stazioni, nei  rifugi e nei  dormitori  della Capitale: un segno di vicinanza, “una piccola carezza” da parte di Papa Francesco. In una busta c’è un biglietto di auguri pasquali, l’immagine del Papa e del denaro. La distribuzione è durata per diverse ore; a mezzanotte e mezza  Konrad Krajewski è rientrato in Vaticano. Una notte tra i poveri, con le parole di  San Giovanni Crisostomo: «Non condividere con i poveri i propri beni è derubarli». Parole amate dal Pontefice. Ieri notte, ancora una volta, le ha tenute a mente  ed ha mandato a cercare coloro a cui erano dedicate.

ADB