Incidente d’auto per il pilota Alitalia sospeso

Alitalia (VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)
Alitalia (VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

E’ rimasto coinvolto in un incidente d’auto nella serata di ieri, Maurizio Foglietti, il pilota dell’Alitalia che nei giorni scorsi era stato sospeso dalla compagnia di bandiera dopo aver esploso diversi colpi di pistola nei confronti della moglie. L’uomo ha rimediato 20 giorni di prognosi, mentre un’altra persona coinvolta nel sinistro stradale, un 23enne a bordo di un’altra auto, ha riportato una prognosi di trenta giorni. Dall’alcoltest, Foglietti è risultato positivo e si è visto dunque ritirare la patente.

Il 50enne pilota Alitalia, durante una lite familiare avvenuta in casa sua, a Todi, la sera di Pasqua, aveva sparato alcuni colpi. A quanto si apprende, la situazione sarebbe degenerata mentre l’uomo, comandante di Alitalia, litigava con il fratello maggiore, in presenza dell’anziana madre. Nessuno è stato colpito né ferito, ma lo scatto di rabbia del pilota ha fatto subito prendere dei provvedimenti alla compagnia aerea, che lo ha sospeso dalle attività di volo.

Il pilota è stato denunciato per minacce gravi e danneggiamento aggravato. I carabinieri gli hanno sequestrato la pistola, di cui aveva regolare possesso, quindi hanno trasmesso la denuncia ad Alitalia, per informare la compagnia aerea del grave episodio di cui si era reso protagonista il suo pilota. La vicenda ha fatto subito pensare ad Andreas Lubitz, il copilota tedesco, responsabile dello schianto dell’aereo della Germanwings sulle Alpi francesi, che soffriva di seri disturbi psichici, non adeguatamente valutati dalla sua compagnia aerea.

Peraltro, il comandante sospeso aveva pilotato l’aereo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella da Roma a Palermo, lo scorso 14 febbraio, nel primo volo di Mattarella da Capo dello Stato.

GM