Inter, ecco la strategia per portare Yaya Tourè in neroazzurro

Yaya Tourè (Getty Images)
Yaya Tourè (Getty Images)

L’Inter e Yaya Tourè, molto più che un sogno. C’è una strategia, secondo quanto riporta il Corriere dello Sport. Non è certo un’operazione semplice, ma la presenza di Roberto Mancini sulla panchina neroazzurra, colui il quale ha portato ad altissimi livelli l’ivoriano, puo’ aiutare. Innanzitutto c’è da registrare il pressing del City verso il giocatore: prolungamento di contratto di 1-2 stagioni (attuale scadenza giugno 2017) e, appese le scarpette al chiodo, un ruolo di ambasciatore per il club. Di contro l’offerta dell’Inter, riportata da alcuni media britannici: contratto di cinque anni per Touré (classe ’83) a 7 milioni netti a stagione, con la possibilità magari di ottenere anche uno sconto dallo stesso giocatore, vista la lunghezza del contratto stesso. Occhio anche a un possibile scambio Yaya Tourè-Icardi, che piace molto agli inglesi, con un conguaglio a favore dei neroazzurri, anche per un fatto di età (Icardi è un classe ’93).

L’ivoriano ha una sorta di debito di riconoscenza nei confronti di Mancini che l’ha prelevato dal Barcellona, dive non era certo un titolare fisso, portandolo ad essere uno dei giocatori più forti in Europa (e pure uno dei più pagati, dietro solo ai ‘grandi’ Cristiano Ronaldo e Messi). Per questo motivo potrebbe essere anche lo stesso Tourè a spingere verso la soluzione Inter, con il conseguente dimezzamento dello stipendio.

Marco Orrù