Ostia: violenta la ex compagna che voleva lasciarlo

Manifestazione contro la violenza (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)
Manifestazione contro la violenza (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Ancora un ennesimo episodio di violenza contro le donne. Ancora la brutalità preceduta dallo stalking asfissiante. E’ successo a Ostia, dove un uomo di 38 anni, di origine romena, ha violentato la ex compagna di 27 anni, anche lei romena, la notte di Pasquetta. L’uomo era già stato denunciato per stalking dalla compagna, che lo aveva lasciato, per le telefonate insistenti, i pedinamenti e i messaggi con cui bombardava il suo cellulare. Anche questa volta, però, non è bastata la denuncia per stalking per proteggere la vittima. La sera di Pasquetta l’uomo ha sequestrato la ex compagna, l’ha massacrata di botte e l’ha violentata.

Il gravissimo fatto di violenza è avvenuto in un parcheggio poco frequentato di Ostia Ponente. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, l’uomo era fuori di sé completamente ubriaco, mentre la donna era riversa a terra tra le auto in sosta. I militari sono stati chiamati dai residenti e dai passanti che hanno sentito le urla dell’uomo e lo hanno visto malmenare la ex compagna. Purtroppo al loro arrivo la violenza sessuale era stata già consumata, all’interno dell’auto dell’uomo nel parcheggio. Non era la prima volta che il romeno era violento con la compagna, ma questa volta i fumi dell’alcol hanno peggiorato la sua aggressività.