Terremoto: scossa di 4 gradi tra Forlì e Faenza

Sismografo (SAM YEH/AFP/Getty Images)
Sismografo (SAM YEH/AFP/Getty Images)

Una forte scossa di terremoto si è verificata oggi pomeriggio in Romagna, nel distretto sismico della zona di Forlì, ma in provincia di Ravenna, verso Faenza. La scossa, stando a quanto rilevato dall’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stata di magnitudo 4 sulla scala Richter (in un primo momento era stata registra a magnitudo 4.2), è avvenuta alle 17:02 e ha avuto una profondità di 20,9 chilometri. I comuni più vicini all’epicentro sono Faenza, in provincia di Ravenna, e Castrocaro Terme e Terra del sole, in provincia di Forlì-Cesena.

Il terremoto è stato avvertito in tutta la Romagna e la gente è scesa in strada, al momento sono i corso verifiche su eventuali danni. Non si hanno notizie di danni alle persone.

Nel primo pomeriggio, alle 14:51, il sisma era stato preceduto da una scossa di magnitudo 2.6 nella stessa zona. Poco dopo, alle 17:11, sempre nella stessa zona, si è verificata un’altra scossa, più lieve, di magnitudo 2.4 ad una profondità di 24 chilometri. Alle 17:34 e alle 17:36, poco più a sud, nella zona dell’Appennino forlivese, , la terra ha tremato nuovamente con un due scosse di terremoto una dietro l’altra, la prima di magnitudo 3 a 9,6 chilometri di profondità, la seconda di magnitudo 2.1 a 9,1 km. La prima scossa è stata registrata nei pressi dei Comuni di Castrocaro Terme e Terra del sole, Dovadola e Modigliana, in provincia di Forlì-Cesena, la seconda vicino a Castrocaro Terme e Terra del sole e Dovadola.

V.B.