Sventa borseggio in metro, ma viene picchiata

Un ingresso della metro (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)
Un ingresso della metro (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Sono stati fermati dagli agenti della polizia di Stato i tre giovanissimi autori di un tentativo di borseggio su un treno della Metropolitana all’interno della stazione Barberini, con una successiva aggressione nei confronti della giovane che avevano tentato di evitare che la persona presa di mira dal gruppo venisse derubata. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato Castro Pretorio, che, prestando servizio in borghese all’interno della Stazione, hanno bloccato e successivamente accompagnato negli uffici di Polizia i responsabili del tentato borseggio.

Sul posto i poliziotti hanno soccorso la ragazza intervenuta per difendere la vittima del tentativo di furto, che era rimasta lievemente ferita al volto nel tentativo di contrapporsi ai rapinatori. Grazie alle testimonianze dei presenti e della coraggiosa ragazza rimasta vittima dell’aggressione, gli investigatori hanno potuto ricostruire nei dettagli la vicenda.

La ragazza malmenata ha infatti spiegato di essere intervenuta nel tentativo di evitare il borseggio ai danni di una turista, ma che è stata a sua volta colpita in volto da una giovanissima facente parte del gruppo di rapinatori. I tre fermati dalla polizia, due ragazze e un ragazzo di etnia rom, sono tutti minorenni residenti nel campo nomadi di Aprilia che sono stati identificati e denunciati perché ritenuti responsabili sia del furto tentato che dell’aggressione, avvenuta in particolare per mano di una ragazza.

GM