Whirlpool-Indesit, la Campania coi lavoratori

Stefano Caldoro (screenshot Youtube)
Stefano Caldoro (screenshot Youtube)

La Giunta regionale della Campania, riunitasi oggi a palazzo Santa Lucia, ha approvato la proposta di intervento “La Campania per Carinaro”, a favore del gruppo Whirlpool Corporation. Tre i punti del provvedimento; innanzitutto viene fissata “entro l’ammontare di 50 milioni di euro, a valere sulle risorse della Programmazione unitaria 2014-2020, la dotazione finanziaria complessiva massima a disposizione per l’attuazione della suddetta proposta”.

In secondo luogo, si subordina “l’attivazione degli strumenti negoziali ritenuti più idonei all’attuazione della proposta ‘La Campania per Carinaro’ alla conclusione di un accordo con Governo, Azienda e Sindacati che assicuri adeguate prospettive di crescita allo stabilimento sito in Carinaro e alle altre strutture di ricerca e sviluppo, produttive o commerciali dell’Azienda, operanti in Campania”. In ultimo, “si dà mandato al presidente della Giunta o suo delegato di formalizzare la proposta nell’ambito del Tavolo di confronto attualmente istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico”.

Ha dichiarato il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro al termine della seduta di Giunta: “Siamo al fianco dei lavoratori e dentro questa battaglia, per difendere lo stabilimento di Carinaro perché è la cosa giusta che dobbiamo fare. Questa mattina, cose concrete, non parole. A parlare son bravi in tanti, le cose bisogna poi realizzarle. Il governo regionale si è impegnato a finanziare lo stabilimento di Carinaro fino a 50 milioni di euro per le politiche attive del lavoro ed anche per l’ammodernamento della struttura”.

Caldoro ha concluso sottolineando in maniera chiara che “la delibera peserà tantissimo nell’attività che dovranno fare i sindacati quando si siederanno con l’Azienda per difendere lo stabilimento di Carinaro, un grande stabilimento del Sud. Un simbolo, e dobbiamo vincere per famiglie e lavoratori”.

GM