Leopoldo Mastelloni choc: “Ho pensato al suicidio, ho una pensione da fame”

Leopoldo Mastelloni (Photo by Michael Tullberg/Getty Images)
Leopoldo Mastelloni (Photo by Michael Tullberg/Getty Images)

Dopo Orietta Berti anche Leopoldo Mastelloni ha chiesto aiuto. L’attore teatrale  napoletano racconta infatti di non arrivare alle fine del mese e di percepire una pensione di 625 euro al mese dopo cinquant’anni di lavoro. “Se non avessi degli amici che mi aiutano a pagare l’affitto, prenderei 40 pillole di sonnifero e me ne andrei via: ci penso sempre più spesso a farla finita”, ha confessato. Parte di questo coraggio me lo ha dato Orietta Berti – ha detto Mastelloni, che tra due mesi compirà 70 anni – confessando che anche lei prende 900 euro al mese e che se il marito non le avesse fatto una pensione integrativa sarebbe costretta a chiedere l’elemosina, che è quello che sto facendo io. Io ormai mangio solo quello che i supermercati mettono in offerta speciale e se non avessi Barbara Mastroianni, la figlia di Marcello, che mi aiuta, non so come farei”. Leopoldo ha già ottenuto un piccolo aiuto: “Gino Paoli che mi ha fatto ottenere tramite la Siae un contributo momentaneo di 10 euro al giorno come artista di chiara fama in situazione di indigenza. Il mio errore è stato credere nella cultura: ho sempre reinvestito nella produzione di spettacoli teatrali quello che guadagnavo. Forse avrei dovuto mettere i soldi sotto il materasso ed evadere il fisco per non ridurmi in miseria. Ormai io spero che mi prenda un colpo il prima possibile perché non so cosa posso fare in questa situazione. E devo pure sperare che qualcuno mi faccia un funerale: perché lo Stato paga la bara ai clandestini ma a noi no”.

MD