Salvini donatore di sangue: spero vada ad uno straniero

Matteo Salvini donatore di sangue (screenshot RepubblicaTV)
Matteo Salvini donatore di sangue (screenshot RepubblicaTV)

Matteo Salvini testimonial Avis. Il leader della Lega Nord si è fatto riprendere dalle telecamere di Repubblica Tv mentre va a donare il sangue, dichiarando di essere donatore dall’età di 18 anni. “Non mi interessa a chi va il mio sangue – ha detto Salvini – spero che vada a chi ha bisogno. Anche a uno straniero“. “Il dono del sangue è bello perché è gratuito, volontario e anonimo“. “Spero che tanti ragazzi lo facciano e prendano l’esempio, non tanto mio ma di altri donatori”. “Il bello è che va a qualcuno che ne ha bisogno”, ha sottolineato il segretario della Lega Nord.

Questa mattina, Salvini ha donato il proprio sangue in uno dei centri Avis di Milano.

Il direttore dell’Avis di Milano, Sergio Casartelli, ha detto ai giornalisti che a Milano la situazione è molto difficile perché non ci sono abbastanza donazioni. Nei primi 5 mesi di quest’anno c’è stato un calo del 5,3% di donazioni a Milano, ha aggiunto. A parte due ospedali, tutti i dati sono fortemente negativi. Serve essere autosufficienti, altrimenti sarà inevitabile importare sangue dall’estero, con tutti i rischi eventuali, soprattutto quando si tratta di sangue raccolto dalle industrie farmaceutiche.