Veneto, suicida noto imprenditore

Maschio Gaspardo (screenshot Youtube)
Maschio Gaspardo (screenshot Youtube)

Non sono chiare le ragioni che hanno spinto al suicidio, avvenuto nell’azienda di famiglia a Cadoneghe, in provincia di Padova, il 73enne imprenditore Egidio Maschio, fondatore assieme al fratello Giorgio del gruppo Maschio Gaspardo, azienda che produce macchinari agricoli. L’uomo, con la passione per la caccia, si sarebbe sparato un colpo di fucile in bocca. Tra i primi a giungere sul luogo della tragedia, l’amico imprenditore Mario Carraro, increduto per l’accaduto: “Sono gesti che vanno al di là della nostra comprensione”.

In base alla ricostruzione dei fatti, Maschio sarebbe arrivato come al solito nella sua azienda intorno alle sette del mattino, a bordo della sua Mercedes. A ritrovare il corpo dell’imprenditore, appena dopo gli spari, un suo dipendente. La Maschio Gaspardo, il cui fondatore e presidente oggi suicida poco tempo fa aveva deciso di nominare delle figure manageriali in grado di condurre l’azienda nei prossimi anni, ha duemila dipendenti e un fatturato di 324 milioni annui.

“Questo è un cambio storico per la nostra azienda e fondamentale per preparare la futura nuova fase di crescita” – aveva detto l’imprenditore annunciando le nuove nomine – “Dopo il 2009, in un periodo in cui molte aziende italiane hanno perso competitività e ridotto gli investimenti, noi abbiamo continuato a investire crescendo in termini di fatturato, posti di lavoro e quote di mercato. Ora è necessaria una fase di consolidamento e sono sicuro che la scelta di affiancare alla famiglia Maschio due manager di grande esperienza in campo industriale e finanziario rappresenti la direzione giusta per affrontare le prossime sfide”

Egidio Maschio lascia due figli, Mirco e Andrea, i quali hanno entrambi ruoli dirigenziali nell’azienda di famiglia. Davanti allo stabilimento sono state poste le bandiere tricolore a mezz’asta in segno di lutto per il suicidio dell’imprenditore. Nel 2013, la Maschio Gaspardo aveva ospitato l’ex premier Silvio Berlusconi nel corso della campagna elettorale per le politiche.

GM