Il treno è rotto, passeggeri in rivolta tentano l’assalto ai macchinisti

Metro Roma Polizia
I passeggeri scendono dal mezzo guasto con l’aiuto anche della polizia (Web)

E’ successo a Roma dove due guasti consecutivi hanno messo a dura prova la pazienza dei tanti passeggeri che oggi pomeriggio affollavano i treni della Roma-Lido. Anzi a dire il vero ad un certo punto la pazienza è proprio finita e i pendolari esausti ed esasperati hanno tentato di aggredire i macchinisti che si sono asserragliati nella loro cabina di guida e poi sono scesi sui binari incamminandosi sotto il sole cocente verso la stazione successiva.

Il primo guasto, avvenuto su un treno vecchio e usurato che ha oltre un milione e mezzo di Km addosso, aveva già scatenato la rabbia di molti pendolari. Poi una volta scesi e messi sul treno di salvataggio succede l’impensabile. Anche il secondo convoglio si rompe, si ferma. A quel punto una parte dei passeggeri capisce che l’unico mezzo che funziona è rappresentato dalle proprie gambe. Altri scelgono di rimanere sul treno fermo al sole e vengono soccorsi dai vigili del fuoco.

Insomma una situazione di grande tensione che ha reso necessario anche l’intervento delle forze dell’ordine che hanno dovuto riportare la calma prima che si degenerasse ulteriormente.

F.B.