Savona: spiaggia con morto

Savona (foto Dario Ferro, licenza CC-BY-SA-3.0)
Savona (foto Dario Ferro, licenza CC-BY-SA-3.0)

E’ di un morto e un ferito grave il tragico bilancio della rissa avvenuta ieri sera sul lungomare di Savona, nei pressi e poi all’interno degli stabilimenti balneari BagnArci, proprio mentre si stava svolgendo una manifestazione, la ‘Magnabreve’, a cui prendevano parte soprattutto famiglie con bambini. La rissa sarebbe scoppiata tra alcuni nordafricani, e pare sia dovuta a un regolamento di conti per un debito contratto di poche centinaia di euro.

Dalle parole si è presto passati ai fatti, prima con gli spintoni, poi con le bottigliate e infine sono spuntati i coltelli: gli avventori dei BagnArci si sono ritrovati improvvisamente all’interno degli stabilimenti i maghrebini grondanti sangue, che si inseguivano tra i tavolini, continuando la “battaglia” intrapresa prima in una sala giochi e poi all’esterno sul lungomare. Sgomento tra le famiglie, con i genitori che cercavano di mettere al riparo i figli: uno di questi è stato anche lievemente ferito.

Racconta uno dei presenti: “Ho coperto gli occhi a mio figlio per non farlo assistere a quell’orrore, ma lo choc è stato tremendo. C’era sangue dappertutto, quello che poi è morto era in un lago di sangue, lo sguardo folle. Una cosa indescrivibile, ho avuto veramente paura”. Sul posto sono arrivate prima le forze dell’ordine, poi gli operatori sanitari del 118, che si sono trovati i due nordafricani ormai riversi per terra esanimi. Per uno dei due non c’è niente da fare, a causa delle coltellate all’addome e alla femorale, mentre l’altro è ricoverato in gravi condizioni per le varie ferite, tra cui una profonda all’addome.

GM