Scherma, l’Italia conquista l’oro nella sciabola maschile ai Mondiali

Italia (Photo credit should read KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP/Getty Images)
Italia (Photo credit should read KIRILL KUDRYAVTSEV/AFP/Getty Images)

L’Italia di sciabola maschile ha vinto la medaglia d’oro nella prova a squadre ai Mondiali di scherma a Mosca. Montano, Occhiuzzi, Curatoli e Berre’ hanno sconfitto in finale per 45-36 la Russia, che conquista cosi’ l’argento.

E’ la seconda medaglia d’oro della spedizione azzurra dopo l’oro di Rossella Fiamingo nella sciabola ed il terzo podio complessivo con il bronzo di Arianna Errigo nel fioretto. Medaglia di bronzo per la Germania, che nella finale per il terzo posto supera la Francia per 45-30.

E che peccato che la prova a squadre non sia presente nel programma delle Olimpiadi di Rio 2016, sia in campo maschile che femminile, viste le soddisfazioni che ogni volta porta ai nostri colori.

Queste le parole di Aldo Montano, che ha guidato l’assalto finale: “Questo e’ un oro che mi mancava e sono contento che e’ arrivato dopo una brutta prova nell’individuale. Abbiamo inseguito tanto questa vittoria, con Tarantino non siamo mai riusciti a farcela, con Occhiuzzi ed i giovani invece si’. Con questa squadra inizia una nuova vita, abbiamo fatto qualcosa che vale per il nostro futuro. E’ un testimone, un passaggio. Abbiamo vinto in casa della Russia, la patria della sciabola. Se sara’ il mio ultimo Mondiale? Forse si’, ma c’e’ anche quello dell’anno prossimo… Sono come la serie di ‘Rocky’: c’e’ l’uno, il due, il tre e cosi’ via”.

Contentissimo anche Diego Occhiuzzi: ”Ci siamo riscattati da una prova individuale non alla nostra altezza. Ci siamo andati vicini con Tarantino: mi spiace per lui ma sono contento per i due nuovi, Berre’ e Curatoli. La dedica va a mio fratello. Questa sara’ la giornata piu’ bella della mia vita: lui la vinse vent’anni fa, oggi ci sono riuscito con una grandissima squadra”.