abbronzatura

(foto Pixabay)

In estate il desiderio di tutti è quello di essere abbronzati, ma si può rischiare di diventare tanoressici. La tanoressia è l’ossessione per l’abbronzatura perfetta. Si tratta di una vera e propria malattia psichica che porta le persone a non vedersi mai abbastanza abbronzati.  Un gruppo di ricercatori dell’Università del Texas ha effettuato degli studi sulla dipendenza dal sole e ha coniato il termine tanoressia composto da “tan” che significa abbronzatura e da “anoressia”.  Bisogna sapere quanto i raggi UV sono dannosi per la pelle e possono portare allo sviluppo di allergie, sfoghi e tumori. I soggetti tanoressici se ne fregano, poichè il loro unico scopo è quello di essere abbronzati e per questo si espongono al sole anche agli orari più pericolosi. Inoltre, se dovesse esserci un impedimento per l’abbronzatura “naturale”, questi ricorrono alle lampade solari.

Il problema di base è un disagio psicologico, un’insicurezza da parte del soggetto, una scarsa stima di sé che lo porta ad essere fragile, proprio come gli anoressici. Come tutti i disagi psicologici, il primo passo verso la guarigione è quello di riconoscere di avere un disagio. Farsi aiutare è la cosa più giusta da fare….in fretta.

GR