Il piccolo canguro orfano si consola con il peluche

Australia: il cangurino orfano e l’amico peluches.
(Twitter)

La toccante immagine di un cucciolo di canguro di nome Doodlebug che stringe tra le zampe un orsacchiotto sta facendo il giro del mondo e di tutti i social network. Il piccolo è rimasto solo fin dalla nascita: non si sa se  abbandonato, caduto dal marsupio o per la morte della madre. Certo dà l’immagine di un bambino piccolo che cerca conforto in un peluche per sentirsi meno solo. La foto è stata diffusa da Tim Beshara, figlio di Gillian Beshara.  La donna, che gestisce un centro di assistenza per gli animali selvatici australiani, aveva scambiato Doodlebug per un wallaby mentre si trattava di un vero e proprio canguro di colore grigio. Ha adottato il piccolo portandolo nella sua casa a Norther Rivers, nello stato australiano di New South Wales. Dopo che l’immagine è stata condivisa in tutto il mondo Tim si è detto sorpresa del successo di questa foto, affermando: “Ho pensato che sarebbe stata condivisa in Australia, ma mi ha sconvolto vedere l’immagine arrivare fino in Russia o in  Brasile. Ecco qual è l’importanza di un abbraccio”. Nei primi due mesi trascorsi assieme Gillian Beshara si è resa conto che al nuovo arrivato piaceva moltissimo giocare con un orsacchiotto; caratteristica comune a molti animali rimasti orfani. “Gli animali considerano i giocattoli nello stesso modo di come fanno i bambini. Li trattano come dei compagni” ha detto la signora Gillian. Il piccolo nonostante le cattive condizioni di salute in cui è stato trovato ha pienamente recuperato ed è pronto a vivere libero nella foresta. Ma Doodlebug potrà tornare sempre da quella  è diventata la sua famiglia adottiva.

B.R.