Londra: 5 anni di carcere per chi ospita un clandestino

clandestini Londra Cameron
(PHILIPPE HUGUEN/AFP/Getty Images)

Pugno duro, durissimo del governo Cameron per contrastare il fenomeno dell’immigrazione clandestina. Del resto la situazione a Calais, al confine con la Francia, è quasi fuori controllo e il governo di Parigi fa fatica a controllare l’enorme afflusso di immigrati clandestini pronti a nascondersi in un camion o in un treno che parte attraverso la Manica con destinazione Gran Bretagna. Da qui la decisione di proporre cinque anni di reclusione per chi dovesse ospitare consapevolmente in affitto nella propria casa un immigrato sprovvisto di regolare permesso di soggiorno.

La decisione fa parte di un pacchetto di misure “tolleranza zero” che prevede anche la possibilità per i proprietari di casa di sfrattare gli inquilini riconosciuti come clandestini senza che ci sia bisogno di attendere l’ordine di un giudice, l’invio di cani addestrati al confine con la Francia e un sensibile incremento del numero di agenti preposti al controllo dei mezzi che arrivano dalla Francia. Inoltre Cameron ha previsto anche la costruzione di nuove e ulteriori barriere di protezione nelle aree di sosta dei tir. L’ infatti si trovano accampati oltre 5mila migranti pronti a provare in ogni modo e spesso a costo della propria incolumità l’ingresso nell’Eurotunnel.

Per ora oltre mille clandestini sono stati fermati prima che potessero provare a compiere il passaggio e altri 700 sono stati fermati proprio all’interno del tunnel.

F.B.

Leggi anche:

Francia, polizia alla carica contro i migranti – VIDEO

Migranti, Inghilterra sotto assedio. Cameron: “Più cani e recinzioni”

Francia: migranti tentano con la forza di passare il confine