Martina Lemma (foto profilo Facebook)

Martina Lemma (foto profilo Facebook)

I genitori di due ragazze sono disperati. Purtroppo non si hanno più notizie di una 14enne e una 17enne, scomparse il 24 agosto scorso. Una storia di adolescenti simile a tante altre, maturata  in poche ore. Molto probabilmente le due giovani  si sono conosciute su Facebook e poi si sono date appuntamento per sparire nel nulla insieme. Stiamo parlando di Martina Lemma ed Elisa M, la prima di Anguillara e la seconda di Bologna. La giovane laziale quando è sparita  aveva una maglietta leggera e shorts, scarpe da ginnastica Adidas, cuffiette  e capelli raccolti in una coda di cavallo. L’ultima volta che è stata vista si trovava  alla stazione di Roma Ostiense. Molto probabilmente è proprio li che aveva appuntamento con Elisa la 17enne di  Pianoro, paesino in provincia di Bologna che in tasca aveva solo 150  serviti per il viaggio tra Bologna e Roma. Le indagini sono in corso e per il momento i carabinieri di Bracciano, gli stessi che hanno indotto per il caso di Federica Mangiapelo, non hanno rilasciato nessuna dichiarazione. Intanto nel paese di Anguillara si sono mobilitati in molti e la ricerca è diventata virale sui social network e la foto della ragazza ha fatto il giro d’Italia in poche ore.I  genitori di Martina, Rodolfo, 50 anni, e Daniela chiedono aiuto: “Abbiamo allertato i carabinieri e la protezione civile – racconta il papà – la stiamo cercando dappertutto ma ancora niente. Sembra scomparsa nel nulla. Per favore pubblicate la sua foto“. L’anno scorso Martina, ha frequentato la prima classe sezione V del liceo artistico Paciolo di via della Mainella, Anguillara. La giovane ha un carattere molto riservato che viene raccontata così dai suoi coetanei:  “Una ragazza carina. A ricreazione se ne stava sempre in disparte ad ascoltare musica con un paio di cuffie enormi e con i colori della bandiera americana“. Un particolare importante, caratteristico, se non fosse che da giorni le ha perdute. “Ne ha ricomprate delle altre – continua il padre – ma più piccole, come se ne trovano ovunque“. Chiunque abbia informazioni utili può contattare le forze dell’ordine o il padre della ragazza al numero 3397775574.

MD