Ventenne pestata e rapinata:preso “l’uomo del Suv nero”

Ventenne pestata e rapinata:preso "l'uomo del Suv nero"
(Joe Raedle/Getty Images)

Una  ventenne di origini romene lunedì scorso era stata brutalmente picchiata con un bastone da un uomo italiano e derubata di 4mila euro in contanti. L’aggressione  è avvenuta in un appartamento di via Mameli a Sacile nel quartiere di San Michele in Triveneto. Secondo quanto si è appreso, l’uomo ha bussato alla porta della ragazza e lei gli ha aperto.

La vittima dunque conosceva chi  l’ha aggredita e convinta a consegnargli i soldi che teneva in casa. Sembra evidente anche che l’uomo sapesse dell’ingente somma di denaro presente in casa e questo gli aveva permesso di agire a colpo sicuro. Il rapinatore era poi fuggito a bordo di un Suv nero. Le urla della giovane che giaceva a terra sanguinante sono state sentite dagli altri condomini e una vicina di casa ha chiamato il 112.

Subito sul posto sono accorse 5 pattuglie dei carabinieri e l’ambulanza del 118 che ha trasportato la donna all’ospedale di Pordenone dove è stata medicata per le diverse ferite al capo e sul corpo. La testimonianza della giovane vittima ha permesso agli inquirenti di elaborare l’identikit dell’uomo e una descrizione del veicolo che sono stati diramati a tutte le forze dell’ordine della provincia e della regione. Una caccia all’uomo serrata che ha portato stamattina all’alba all’arresto del criminale che ora è sotto torchio.

B.R.