Elena Ceste “era un soggetto psicotico e si è denudata da sola”

Elena Ceste (foto dal web)
Elena Ceste (foto dal web)

Elena Ceste, la mamma di Costigliole d’Asti scomparsa nel gennaio del 2014 e trovata morta il 24 ottobre successivo poco distante da casa è stata definita un soggetto “psicotico” che si è denudato e si è allontanato da Ursula Franco, la criminologa consulente della difesa del marito della casalinga Michele Buoninconti. Il pompiere salernitano resta l’unico accusato di omicidio in questa intricata vicenda.Sempre secondo la nota esperta in criminologia,  il maglione che la Ceste si è tolta “era rovesciato, gli altri abiti erano vicino al cancello l’uno dentro l’altro. Non c’era niente di piegato. Erano abbandonati, come fa uno che si spoglia velocemente. Il maglione era vicino al tombino subito dopo il portone di casa, sopra le ciabatte. Più in là c’erano i pantaloni, le mutandine, le calze e la canottiera”.”Il denudamento – ha aggiunto la consulente – è una cosa molto comune”.

MD