Videoreporter ungherese sgambetta e prende a calci i profughi (bimbi compresi)

Ungheria Petra László videoreporter
(AFP/Getty Images)

In un video della vergogna si vede Petra László, camerawoman della tv ungherese N1tv, mentre dapprima sgambetta un uomo che fugge dalla polizia con in braccio la sua bambina facendo cadere entrambi a terra e poi mentre prende letteralmente a calci un paio di profughi tra cui una bambina. Per questo comportamento ripreso da più di un collega la videoreporter è stata licenziata in tronco dal direttore del canale televisivo Kisberk Szabolcs che ne ha dato annuncio tramite Facebook non senza imbarazzo per una situazione tanto assurda quanto grave e inspiegabile. Anche perché con tutto quello che sta accadendo, con le scene quotidiane di disperazione, con la polizia che spruzza spray al peperoncino negli occhi dei bambini, non c’è di certo bisogno di far cadere dei bambini rischiando anche di far loro male pur di avere una buona inquadratura da mandare al telegiornale della sera.

Ecco il video: