Papa negli Usa: arrestato 15enne che pianificava attentato

Papa Francesco Attentato
(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

L’Fbi ha arrestato un ragazzino di 15 anni che stava pianificando un attentato contro Papa Francesco in occasione della sua visita nella città di Filadelfia per l’incontro mondiale delle famiglie. Il bollettino diramato dalla polizia federale americana recita così: “Il minore è stato ispirato dall’Isis e ha cercato di condurre un attacco in patria con armi da fuoco ed esplosivi ai danni di un dignitario straniero ad un evento di alto profilo”. Sono questi i dettagli dell’operazione che ha portato al fermo del presunto e potenziale attentatore. Alcune fonti non ufficiali fanno sapere che l’aspirante attentatore avrebbe anche alcuni problemi mentali e altri osservatori tendono a sminuire la reale minaccia portata da questo soggetto. Comunque il giovane è attualmente accusato di terrorismo e del tentativo di fornire sostegno materiale ad un’organizzazione terroristica. Un portavoce per l’ufficio del Bureau di Filadelfia ha assicurato che “l’Fbi sta lavorando a stretto contatto con i servizi segreti americani, con i partner federali, statali e locali per garantire la sicurezza del Papa e di tutti i cittadini”.

Sta di fatto che l’attenzione e la tensione per la visita del Papa del 22 settembre sono altissime così come l’attesa per questo evento mondiale durante il quale ci si aspetta molto da parte di Bergoglio che ha abituato tutti a dichiarazioni ed iniziative sempre illuminanti e sorprendenti. Per l’arrivo del Pontefice scenderanno in campo migliaia di poliziotti, squadre di artificieri e anti-radiazioni, veicoli corazzati e unità cinofile, mentre saranno banditi i selfie-sticks (i bastoni per fare i selfie con gli smartphone), palloncini, zaini, biciclette da tutti gli eventi in cui il Papa sarà protagonista.

F.B.

Leggi anche:

Viaggio di Papa Francesco negli Usa “Avevano preparato un attentato”

Il Papa chiede ad una ragazzina di cantare per lui e fa commuovere tutti