Studente malmenato per lo smartphone, punita la prof

Regina Hungerford in lacrime (foto Express)
Regina Hungerford in lacrime (foto Express)

Regina Hungerford, insegnante del liceo gallese di Merthir Tydfil, non è certo l’ultima arrivata, visto che da praticamente un quarto di secolo insegna matematica e lingua tedesca. Per questa ragione, se è arrivata a fare quello che ha fatto nei confronti di un suo studente 17enne è perché evidentemente questi la esasperava. Secondo quanto riportano i media britannici, il giovane avrebbe iniziato ad ascoltare in classe la musica ad alto volume dallo smartphone.

Di fronte all’intimazione da parte della professoressa, il 17enne ha fatto finta di nulla, provocando la sua ira: Regina Hungerford, infatti, prima ha lanciato lo smartphone dalla finestra, poi ha colpito il ragazzo con un libro. La donna, in lacrime, ha spiegato di non aver messo le mani addosso all’alunno, né di averlo colpito, ammettendo soltanto di aver lanciato lo smartphone. Per questo, è stata condannata a 60 ore di servizi sociali, ma soprattutto ora rischia il licenziamento.

Davanti alla corte, il suo legale Peter Doninson ha affermato: La vera sentenza che lei patirà non è quella del tribunale, ma la perdita del suo impiego e la perdita del posto come istruttrice di boy-scout. Lei non può più fare il volontario nella sua comunità e questa è una perdita sia per sé stessa che per la comunità che la sostiene”. Da parte sua la prof ha rilevato: “Questo episodio ha rovinato la mia vita e voglio fare del mio meglio per ribaltare questo abominio della giustizia”.

GM