Degrado a Venezia: turisti fanno i bisogni in piazza San Marco

Piazza San Marco (Ian Gavan/Getty Images)
Piazza San Marco (Ian Gavan/Getty Images)

Piazza San Marco, a Venezia, scambiata per un vespasiano a cielo aperto: l’ultimo caso è quello di un padre che ha fatto fare la cacca alla propria piccola, ma sono tanti i casi documentati da immagini negli ultimi tempi. In particolare, diversi turisti sono stati immortalati mentre fanno la pipì nei pressi di qualche ponte, in pieno centro storico, o all’interno di qualche cestino di immondizia all’ombra del campanile di San Marco.

Lo scorso primo ottobre, un turista ha immortalato un padre che ha spogliato davanti a passanti e famiglie la propria bambina, a cui evidentemente “scappava la popò”, facendole espletare i propri bisogni, il tutto a pochi passi dalla Basilica di San Marco, ma soprattutto non lontano dai bagni pubblici, allestiti proprio per accogliere al meglio le migliaia di turisti che ogni giorno visitano Venezia e la sua splendida piazza, riconosciuto nel mondo come un vero fiore all’occhiello.

Il degrado non riguarda solo episodi simili, sicuramente gravissimi: da quando infatti dalla piazza sono scomparsi i cestini dell’immondizia non è raro trovare ai margini delle passerelle dell’acqua alta bottiglie e lattine, carte e contenitori alimentari, come se ci trovassimo di fronte a piccole discariche a cielo aperto. In ultimo, sono tanti i turisti che in Piazza San Marco danno vita a dei veri e propri picnic, non curandosi poi quantomeno di portare via i rifiuti prodotti.

GM