Svezia, uomo mascherato uccide due persone in una scuola

C_4_articolo_2139818_upiImagepp
Websource

Sembra un deja vu, ma questa volta non ci troviamo negli Stati Uniti. Scenario di una tragica sparatoria in una scuola è la Svezia, a Trollhättan, nel Sud-Ovest del Paese. Un uomo mascherato è entrato in istituto e ha ucciso  un professore e uno studente, ferendo altre due persone. Secondo i testimoni l’aggressore indossava una maschera di Star Wars, era vestito di nero e aveva una spada. Gli studenti inizialmente pensavano fosse uno scherzo, ma era tutto vero. L’uomo, 21 anni, è entrato in un bar adiacente alla piccola scuola di Trollhättan, tranquillo centro industriale di 45 mila abitanti a nord di Goteborg, nota per essere la sede della casa automobilistica Saab. Poi ha cominciato a bussare alle porte di diverse aule, colpendo con la spada le persone che aprivano. La polizia subito arrivata ha sparato contro l’aggressore che è stato portato in ospedale, dove è morto dopo poche ore. Uno ragazzi della scuola ha dichiarato alla tv  Expressen “ero in classe quando è arrivata la notizia che c’era un assassino nella scuola: abbiamo chiuso a chiave la classe, ma l’insegnante era ancora nel corridoio. Alcuni di noi sono usciti per avvertire del pericolo, ma l’assassino l’aveva già colpito”. Altri sono anche riusciti a scattare una foto al killer che è subito diventata virale. Un giorno senza dubbio buio per la Svezia, come ha sostenuto il premier Stefan Lofven.

Roberta Garofalo