Trans in carcere tra gli uomini: “E’ in pericolo”

Tara Hudson (foto dal web)
Tara Hudson (foto dal web)

“Mia figlia è in pericolo”, questa la drammatica denuncia della madre di Tara Hudson, Make-up artist e transessuale di 26 anni, che da circa sei anni ha fatto ricorso alla chirurgia ma che per i documenti ufficiali è ancora un uomo a tutti gli effetti. Il 26 dicembre dello scorso anno, la trans è stata fermata dalla polizia di Bristol per aver provocato una rissa in un pub e nei giorni scorsi è arrivata la condanna a dodici settimane, che però dovrà scontare ristretta in un braccio del carcere riservato a soli uomini.

Per questo motivo, la mamma di Tara Hudson ha scritto al tribunale e al direttore del carcere mostrando i documenti dei medici, quindi ha convocato una conferenza stampa e lanciato una petizione per chiedere che la trans lasci la sezione maschile del carcere per essere trasferita nel reparto femminile. “Non c’è niente di maschile lei, nessuno carpirebbe la differenza. Sembra una donna. È bellissima”, ha sostenuto la madre della 26enne, aggiungendo: “Pensiamo che sia assolutamente scandaloso. Non credo che si saprà gestire affatto bene. Sento che gli uomini avranno voglia di andare con lei. Tutto ciò è umiliante”.

Tara – che è nato Aaron – ha ammesso la rissa, avvenuta mentre si trovava in stato di ebbrezza e nei mesi scorsi avrebbe frequentato un corso di consapevolezza sulle conseguenze degli abusi da alcol. La madre della trans non intende chiedere la scarcerazione: “Voglio solo sapere che mia figlia sia in un ambiente femminile, al sicuro, continuerò la battaglia rispetto a questo”. Quindi parla in termini generali di detenzione: “L’obiettivo principale dovrebbe essere la sicurezza e il benessere di coloro che sono in carcere”. Ma un portavoce del penitenziario prova a rassicurare la donna: “Ci sono regole severe per garantire che i detenuti transessuali siano gestiti in sicurezza e in conformità con la legge“.

Leggi anche

“Hai un’arma tra le gambe”, trans bloccato in aeroporto

Udine, il prof è un transessuale: genitori in rivolta VIDEO

Studentessa trans chiede di usare bagni femminili: la reazione dei compagni

Cacciate dal campeggio naturista: “Discriminate perché trans”