“Vedere amici e parenti già defunti in punto di morte”: la scienza ci spiega perché

Esperienza pre-morte. Fonte: google
Esperienza pre-morte. Fonte: google

Sono tante le testimonianze delle persone in punto di morte che dichiarano di vedere parenti ed amici già defunti. A cercare di fare luce su questo mistero ci ha provato un equipe di scienziati del Canisius College di New York: la loro ricerca ha interessato 66 pazienti che hanno ricevuto cure di fine-vita in un ospizio rivelando che la maggior parte dei pazienti ha avuto almeno una visione del genere al giorno. Secondo i ricercatori “quando i partecipanti allo studio stavano per avvicinarsi alla morte, sono diventate più frequenti le visioni dei loro cari defunti”.

L’impatto delle esperienze di pre-morte sulle persone morenti può essere profondamente significativo – continua la ricerca – queste visioni possono verificarsi mesi, settimane, giorni o ore prima della morte e tipicamente tendono a diminuire la paura di morire, rendendo la transizione dalla vita alla morte più facile.” Una sorta di difesa della mente umana che sa che il corpo si prepara a cedere.
LC