Salvatore, portato via dal torrente sotto gli occhi della figlia

(Websource)

Un uomo è stato portato via il torrente ed è stati ritrovato. E’ accaduto a Taurianova, nel Reggino. Salvatore Comandè, un carrozziere di 43 anni, risultava disperso dopo che l’auto sulla quale viaggiava con la figlia 17enne è stata travolta dalle acque di un torrente che si è ingrossato per le piogge insistenti cadute sulla Calabria nelle ultime ore. L’uomo e la figlia erano a bordo di una Panda e avrebbero attraversato il torrente San Nicola su una sorta di passerella vicino ad un sottopasso alla periferia del paese. La figlia è stata salvata da alcune persone che abitano nelle vicinanze ed hanno assistito alla scena. Dopo una notte intensa di ricerche il corpo è stato recuperato dai vigili del fuoco sull’argine del corso d’acqua, ad alcune centinaia di metri a valle del punto in cui era stato travolto. La Calabria è avvolta nella morsa del maltempo ormai da 24 ore con nubifragi e piogge intense su gran parte della regione. Piogge che sono all’origine del nubifragio  che nel tardo pomeriggio di ieri ha travolto l’auto di Comandè.  In Aspromonte e nella piana di Gioia Tauro le piogge hanno raggiunto  picchi di oltre 200mm, e da qualche ora ha iniziato a diluviare anche a Reggio città  Anche nelle prossime ore Calabria e Sicilia saranno interessate da piogge e temporali accompagnati da fulmini e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede il persistere di precipitazioni particolarmente significative sui settori ionici. Il Dipartimento prevede per domani  una criticità rossa – il livello più alto su una scala di tre – per rischio idrogeologico in Sicilia, sui settori nord-orientali e sul bacino del Simeto, e su gran parte della Calabria.

ADB