Mistero al Pronto Soccorso, dopo la morte sparisce la salma

Salma Sparita Pronto Soccorso
Una lettiga vuota (Web)

Una donna di 85 anni, Italia P., è deceduta ieri sera alle 21.30 al Pronto Soccorso delle Figlie di San Camillo di Roma. Dopo oltre tre ore ancora non si riusciva a trovare la salma, letteralmente svanita nel nulla. Carlo Bianchi, un nipote della donna, racconta quello che è accaduto da quando sua zia è arrivata in ospedale verso le 7 di sera: “Era lucida anche se con tutti gli acciacchi dovuti all’età non ce l’ha fatta, il suo cuore ha smesso di battere. Quando è spirata e abbiamo chiesto di vederla, una guardia giurata è entrata in corsia, ma poi dopo un po’ è uscita allargando le braccia. Non riusciva a trovarla, al desk interno poi in quel momento non c’era nessuno. Finalmente esce un medico che ci comunica che zia Italia è stata portata all’obitorio di via Canosa di Puglia. Andiamo tutti là, compresa l’altra mia zia, la sorella, addolorata e infreddolita. Quindi la sorpresa: la struttura era sbarrata e dismessa da molto tempo”.

A quel punto Carlo con gli altri famigliari tornano all’Ospedale per chiedere chiarimenti e a quel punto l’incredibile ammissione da parte dei medici e del personale del nosocomio: “Non sappiamo dove sia vostra zia, la sua salma è sparita”. La situazione è talmente paradossale che potrebbe sembrare la trama sia di un film comico e grottesco sia di un film dell’orrore. Sta di fatto che quella che sembra un’assurdità è una cosa realmente accaduta in un ospedale italiano, della Capitale, nell’ano 2015. Insomma da non crederci.

F.B.