Giovane muore d’anoressia. Il suo ultimo post: “Food Kills”

Cristina Agnes Fornasier (foto Facebook)
Cristina Agnes Fornasier (foto Facebook)

“Food Kills”, questo uno degli ultimi post su Facebook di Cristina Agnes Fornasier, la giovane anoressica di Mareno di Piave morta nei giorni scorsi davanti agli occhi del padre con il quale viveva, ad appena 29 anni. La sua fragilità è scandita dai tanti post pubblicato sul social network. In uno di questi condivide una frase: La mia vita oscilla tra “voglio dimagrire” e “oh guarda una barretta di cioccolato”, a cui la giovane aggiunge un suo commento: “Barretta d cioccolato e chi più ne ha più ne metta…”.

Qualche giorno prima, la 29enne aveva condiviso un altro post eloquente: “Il senso di colpa mi uccide ad ogni boccone. Divoro il mio dolore quando evito di affrontarlo”. A stroncare la giovane vita di Cristina è stato un arresto cardiaco: il suo fisico era troppo debilitato da anni di “convivenza” con l’anoressia. Nelle scorse settimane aveva ricondiviso la storia di Giulia Pezzullo, ragazza coneglianese anoressica di 24 anni, che in un’intervista a un quotidiano locale aveva sottolineato: “Il mio rapporto con il cibo era diventato guerra. Oggi è una lotta continua. L’anoressia non sparisce mai, ma se la conosci riesci a dominarla, come si fa con il nemico”.

“Va di moda fare le campagne anti anoressia con le modelle ma ci si ferma alle foto shock. Per aiutare davvero bisogna andare più a fondo”, aveva spiegato la 24enne, alla quale era giunto un attestato di stima di Cristina Agnes Fornasier: “Se non ci fossi dovrebbero inventarti. Ai miei contatti, voi sapete che mi sto riferendo soprattutto a voi, condividete, se condividete”.

Leggi anche

Anoressia, una proposta di legge per combatterla

Anoressia, i sintomi e le cure di questa tremenda malattia

GM