Atletica leggera, trovata senza vita una campionessa bielorussa

Yuliya Balykina
Yuliya Balykina (Photo credit should read MARK RALSTON/AFP/Getty Images)

Yulia Balykina, campionessa di atletica leggera bielorussa, classe 1984, è stata trovata priva di vita nella giornata di ieri, dopo che era scomparsa ufficialmente dallo scorso 28 ottobre. Il corpo della donna è stato trovato avvolto nel cellophane e posto sotto uno strato di muschio, posto in un bosco vicino al villaggio del quartiere Olden Smolevichi della città di Minsk. Fin da subito erano state avviate le indagini per la scomparsa della ragazza 31 enne e fin da subito era stato indagato l’ex fidanzato, il quale aveva già dei precedenti penali, che però non ha mai confessato l’omicidio.

La Balykina è stata campionessa nazionale nei 100 e 200 metri, e ha partecipato alle Olimpiadi di Londra nella staffetta 4×100. Nel 2013 era stata fermata per doping e aveva ricevuto la riabilitazione alle gare solo nel luglio 2015. Il dato tragico è che ad oggi sono ben 14 gli atleti che avevano partecipato alle Olimpiadi di Londra e che ad oggi sono morti.

M.O.