Difende una ragazza musulmana da un uomo sulla Metro

A London Underground Station sign is pictured against the backdrop of the Houses of Parliament in London on February 5, 2014, on the first day of a strike by underground workers. Workers on London's Underground train system kicked off a 48-hour strike at 9:00 pm (2100 GMT) on Tuesday, threatening chaos for commuters on Wednesday and Thursday. AFP PHOTO / ANDREW COWIE (Photo credit should read ANDREW COWIE/AFP/Getty Images)
(ANDREW COWIE/Getty Images)

E’ diventato virale il post di Ashley Powis, un ragazzo di Stockwell, una zona di Londra, che ha raccontato un episodio di intolleranza avvenuto nella Metro. Era sulla ‘Victoria line’ quando, alla fermata di Oxford Circus, una ragazza di 18 anni di origini arabe è stata aggredita verbalmente da un uomo di circa 30 anni, appena salito sul treno. Dopo averla fissata, il 30enne le si è avvicinato, iniziando a insultarla, a dare la colpa alla sua ‘gente’ di aver compiuto gli attentati a Parigi. A questo punto, Powis è intervenuto, allontanando fisicamente il molestatore che lo ha chiamato ‘amico dei musulmani’ come se fosse un insulto. Il giovane si è seduto accanto alla ragazza, di nome Yara, la ha tranquillizzata per poi accompagnarla fino alla sua fermata.

L. B.