L’aereo di Renzi è fermo. Milioni di euro al mese per non volare

Renzi
(THIERRY CHARLIER/AFP/Getty Images)

Come se non bastassero le polemiche che aveva già suscitato la notizia dell’acquisto in leasing del nuovo aereo di Stato voluto dal premier Matteo Renzi, ora si scopre un nuovo dettaglio davvero sconcertante. Il super tecnologico velivolo in dotazione al presidente del Consiglio è fermo negli hangar e non può prendere il volo. Dunque viene pagato il milionario leasing mensile per nulla. A scoprire la vicenda un servizio del programma tv Striscia la Notizia che ha intervistato un pilota di lungo corso. Sotto anonimato l’ufficiale ha spiegato: “L’aereo è a terra perché l’aeronautica sta mandando i piloti ad ottenere l’abilitazione al pilotaggio di questa macchina. Nessun pilota dell’aeronautica, che sono quelli che dovranno pilotare quell’aereo, ha al momento l’abilitazione necessaria”.

Oltre a questa beffa c’è un altro aspetto che viene portato alla luce sempre dalla fonte di Striscia e che si riferisce all’utilizzo dell’Aeroporto di Ciampino: “Con quel tipo di velivolo non sarà possibile: avrebbe problemi di rullaggio, perché ha le ali molto larghe e potrebbero esserci problemi di ostacoli”. Il pilota poi chiosa: “Forse non hanno interpellato l’aeronautica militare prima di acquistarlo. E non si capisce da dove sia scaturita la decisione di prenderlo: con quelli che ci sono si poteva fare benissimo lo stesso”.

F.B.