Fidanzati killer di Ancona: “Scarcerate la ragazza, deve studiare”

fidanzati killer Ancona
I fidanzati killer di Ancona (Facebook)

Sta facendo molto discutere la richiesta degli avvocati di Martina Giacconi, la 16enne finita in carcere insieme al fidanzato per l’omicidio dei genitori uccisi a colpi di pistola lo scorso 7 novembre. Secondo i legali la giovane dovrebbe essere scarcerata perché “il diritto alla formazione e all’istruzione, riguardo ai minorenni, sia prevalente rispetto alle esigenze cautelari anche in presenza di casi gravissimi”. Insomma secondo gli avvocati Paolo Sfrappini e Augusto La Morgia è più importante che la ragazza possa proseguire i suoi studi piuttosto che paghi per ciò che ha fatto. Secondo loro dunque la 16enne, che nel penitenziario in cui si trova può frequentare solo lezioni di inglese e matematica, va scarcerata, “o quanto meno assegnata a realtà che le permettano di istruirsi adeguatamente”.

La Cassazione si pronuncerà in merito il 12 febbraio prossimo e senza dubbio qualsiasi decisione verrà presa scatenerà discussioni infinite.

F.B.

Leggi anche:

Delitto di Ancona, è morto anche il papà

Fidanzati di Ancona, il padre del ragazzo “E’ tutta colpa di lei, ecco il perché”

Il fidanzato-killer di Ancona: “Ecco dove ho comprato la pistola”